Aurora floreale

TITOLO : Aurora Floreale

DIMENSIONI : 30×40 cm

TECNICA : pittura ad olio

SUPPORTO : cartoncino telato

DISPONIBILE : no

PRESENTAZIONE DELL'OPERA :
Aurora floreale è un quadro molto simbolico. Aurora è il nome del personaggio in primo piano, personaggio di fantasia, una bimba che indossa un vestito rosso acceso, sta osservando, assorta nei suoi pensieri, il mazzolino di fiori appena colti. Sullo sfondo si distende un'immensa distesa di graminacee miste a fiori, tra essi spiccano i papaveri rossi e delicati come la bambina. IL cielo è strano, è visibile un aurora boreale che spicca su uno strano cielo azzurro e rossastro, il cielo dell'aurora.

RECENSIONE DELL'OPERA :
L’aurora boreale è uno dei fenomeni naturali più straordinari che esistano sulla faccia della Terra.
Trattasi di un fenomeno ottico dell’atmosfera terrestre, caratterizzato principalmente da bande luminose di colore rosso-verde-azzurro, detti archi aurorali. La pittirce ha ben reso tale fenomeno nella parte alta del quadro con quegli archi verdi tra le nubi di un azzurro, che avremmo voluto più tenue. Con la fantasia, trasferisce, segno di auspicio, il rosso boreale al vestito della bimba, raffigurata all'aurora della sua vita, che se pur imbronciata, domina con la dua presenza a tre quarti la tela ed il vasto prato sottostante, e metre guarda a sinistra, rimugina suoi pensieri, e va

…soletta…
…scegliendo fior da fiore
ond’era pinta tutta la sua via (Purg. XXVII, 40-42).

Dei cinque papaveri del campo, dolcemente accarezzati dall’agile pennello, e accresciuti nelle dimensioni rispetto agli altri fiori, uno è stato già raccolto, mentre su un altro, adocchiato dallo sguardo socchiuso, la mano sinistra, con le dita quasi aperte, è già pronta all’azione.
Richiama la Matilda dantesca, nel momento in cui intreccia con le sue mani fiori di vario colore:

trattando più color con le sue mani
che l’alta terra senza seme gitta.

Note critiche del Preside Domenico Camarda


L’artista Maria Forleo percepisce che la sua memoria ricorre all’infanzia, all’adolescenza, al non vissuto, mentre diventa difficile conciliare la concretezza della vita quotidiana con quel vago sentire, desunto dalla pittura. Non c'è verso di abbandonarsi totalmente al sogno e l'attenzione vigile non consente di inebriarsi totalmente di libertà naturale, così riesce a farlo molto bene sulla tela. Solo così libera la sua mente e dà finalmente spazio ai suoi sogni.
Note critiche della Dottoressa M.F. Tetesi 

    COPYRIGHT : © Maria Forleo, NON è possibile utilizzare o modificare l'immagine del lavoro senza autorizzazione

    Floral Aurora, oil on capboard canvas, 11,81″x15,75″ , private collection (Bari, South Italy)

    Condividi