TITOLO : Dipingo

DIMENSIONI : 24x33 cm

TECNICA : penna

SUPPORTO : cartoncino Fabriano4

DISPONIBILE : si

PRESENTAZIONE DELL'OPERA : in questo disegno l'omino sembra aver scelto il modo più complicato per iniziare la sua opera, tutto è instabile. A partire dal basso, notiamo subito che una puntina dalla testa piatta sorregge un bastone-punto di domanda, che a sua volta sorregge una scala e insieme a quest'ultima sorregge un cilindro. Il cappello, come i cilindri magici, opsita un mondo a se; in questo caso dal cappello fuoriesce una sedia, anch'essa dall'equilibrio incerto, su di essa, quasi in punta di piedi, si ritrova l'omino dei punti interrogativi. L'esserino dalla testa tonda è proteso in avanti per cercare di tracciare le prime linee della sua opera col suo pennello. Ma la tela su cui vuole dipingere non è ben salda su un cavalletto, come per il resto del dipinto, anche per la tela vince l'equilibrio instabile, dato dall'oscillare della corda a cui la tela è attaccata, corda sorretta da delle ali. Altri elmenti curiosi presenti nell'illustrazione sono la clessidra in alto a sinistra, sbarrata, è come se al momento il tempo che passa non sia un problema, anzi non esite, è eliminato. Ci sono anche delle nubi scure attorno all'omino e delle palline che scendono come neve. Ad uno sguardo più attento saremmo portati a pensare che quei puntini possano essere, non solo semplici fiocchi di neve, ma un caotico insieme di punti di riflessione. L'illustratrice Maria Forleo, con dei semplici elementi, ci apre un mondo di riflessioni.

Questa illustrazione fa parte del "ciclo del punto interrogativo", ovvero una serie di illustrazioni fantasiose che hanno come tematica il punto di domanda e tutte le riflessioni che ne conseguono.

COPYRIGHT : © Maria Forleo, NON è possibile utilizzare o modificare l'immagine del lavoro senza autorizzazione

Condividi