Profondità superficiali

TITOLO : Profondità superficiali

DIMENSIONI : 24x33 cm

TECNICA : matite bianche

SUPPORTO : cartoncino

DISPONIBILE : si

PRESENTAZIONE DELL'OPERA : Le balene hanno da sempre destato meraviglia nell'uomo. Sono imponenti, giganti, ma nonostante tutto cosi leggiadre sia mentre nuotano nelle profondità marine che quando eseguono tuffi in superficie. La disegnatrice sceglie di rappresentare il momento in cui la balena in primo piano ha già eseguito l'emmersione e, dopo il salto, è gia in immersione. Il tuffo genera un tumulto d'acqua schiumosa e bianca ben visibile sul corpo scuro della megattera. La seconda belena, molto vicina alla prima, invece è emersa da poco e sta per ricadere sul suo dorso. L'imponenza del cetaceo si staglia sul cielo che ne incornicia il corpo imponente e affusolato. All'osservatore sembra quasi di trovarsi su una barca in mezzo allo sconfinato oceano e goder da vicino del meraviglioso momento felice che vivono le due balene. La cosa che stupisce è come Maria Forleo riesca con pochi tratti a trasmettere tanta naturalezza.

COPYRIGHT : © Maria Forleo, NON è possibile utilizzare o modificare l'immagine del lavoro senza autorizzazione

Condividi